Travel Blogger Tiffany Miller
TravelVeneto

I 5 motivi per cui la casa di Giulietta non è mai esistita

balcone di giulietta fasullo

La casa di Romeo e Giulietta a Verona: realtà o business creato per fare soldi?

Un milione e mezzo di visitatori l’anno va a Verona per scattarsi un selfie, lasciare un bigliettino dedica d’amore sul muro del palazzo di Giulietta, per consacrare il proprio amore, in uno scenario del tutto “taroccato”. Molti, contrariati a questa ipotesi, si staranno già offendendo leggendo questo articolo ma ho ritengo comunque di condividere il mio pensiero.

Da una tragedia scritta dal grande Shakespeare, è nato un business del tutto estraneo alla storia stessa intorno a due personaggi di fantasia, Romeo e Giulietta appunto e a un balcone inesistente. Oltretutto, proprio perchè si tratta di una storia inventata, non è umanamente possibile che esista una casa di Giulietta: è come se dovessimo visitare la casa di Batman o di un super eroe! E

balcone Giulietta non vero
casa di Romeo e Giulietta a Verona

Ecco perchè credo che non esista la casa di Giulietta

1I balconi non esistevano in quell’epoca!

Come scrive l’autrice Leeven nel suo libro “Juliet’s Nurse”, la parola balcone non viene mai scritta nel romanzo di Shakespeare. E facendo una ricerca semantica del vocabolo balcony nell’ Oxford English dictionary, la parola balcony risale a dopo il 1618, periodo in cui Shakespeare era già morto. Infatti, la storia di Romeo e Giulietta è stata scritta nel 1594 e conclusa nel 1596.

2Farsi una foto sul balcone costa 6 €!

Scusate ma mi sento presa alquanto in giro in quanto italiana e tutelatrice del patrimonio artistico italiano e della sua cultura. Per scattarmi una foto, su una pseudo storia, devo addirittura pagare! Io non lo trovo giusto, oltre al fatto che non credo sia il balcone di Giulietta per i motivi di cui vi ho già parlato.

3 Nel 14° secolo le donne non potevano affacciarsi al balcone!

Se anche fosse vero che il balcone è quello di Giulietta, a quei tempi non avrebbero mai permesso a una donna di affacciarsi in quella maniera così spudorata a un balcone, perchè segno di accondiscendenza sessuale e di non buon costume. Le donne, a quei tempi, a malapena potevano mostrare una parte del loro viso dietro la tenda di una finestra, per una questione di pudore e di integrità morale.

 4 Toccare il seno della statua di Giulietta per avere fortuna!

Guardate in questa foto la donna che tocca il seno della statua di Giulietta: è diventato uso comune per i visitatori toccare il seno di Giulietta per avere fortuna. Ma quanti di loro o di voi hanno avuto fortuna dopo aver toccato il seno di Giulietta?

5 Mura diventate oggetto di bigliettini e dediche d’amore!

Grazie a un film uscito nel 2010, “Juliet’s letter”, il fenomeno di appiccicare dediche, bigliettini, biglietti dei treni, è diventato quasi un must to do se si è in visita della casa di Giulietta. Non penso che al Duomo di Milano o di Firenze facciano fare una cosa del genere. A voi l’ardua sentenza…

Se avete intenzione di visitare Verona, vi consiglio di andare al Parco della Lessinia e visitare il borgo medioevale di Soave, perchè sono posti incantevoli ma forse meno conosciuti e pubblicizzati.

Dove si trova la casa di Giulietta

La casa di Giulietta si trova in un palazzo medievale di Verona, vicino a piazza Erbe.

Commenta questo post

Tiffany Miller

Tiffany Miller

FOUNDER & BLOGGER
Blogger italiana, copywriter, traveller. Laureata in Economia e Marketing ho aperto il mio blog il 1 aprile 2016 e da quel giorno non ho mai smesso di scrivere. Amo scrivere e promuovere il mio paese, l'Italia!

Leave a Response

Altro... Travel, Veneto
una crociera d'estate
Vacanze estive: una crociera un’ottima soluzione

L’estate è alle porte e, quindi, è giunto il momento di pensare alle meritate vacanze. Tra le tante offerte a...

Chiudi