@LoveFoodItalyRubriche

Dieta? Più semplice con un diario alimentare

DIARIO ALIMENTARE DIETA

Iniziare una nuova dieta dimagrante è spesso difficile e impegnativo, soprattutto dal punto di vista psicologico. Non si fa altro che pensare ai sacrifici che bisognerà fare e a tutti i cibi a cui rinunciare, senza contare che spesso alla dieta viene associata anche l’attività fisica che, per chi non è amante dello sport, può risultare una vera e propria impresa. Insomma, la motivazione iniziale che ci spinge a ritrovare la nostra forma ideale viene sostituita dallo stress e dalla paura di non riuscirci. Il risultato? Diete che durano massimo un mese, pochi risultati che scompaiono non appena si ritorna alle vecchie abitudini e ancora più demotivazione.
Esiste però un modo per riuscire ad avere la meglio sulle tentazioni e rimanere costanti: si tratta del diario alimentare.

Come iniziare

Partiamo subito da quello che è lo step fondamentale per chiunque voglia iniziare un percorso di dimagrimento, ovvero il calcolo del peso ideale, che si può effettuare su molti siti, tra cui quello di Nivea. L’IMC (Indice di Massa Corporea) indica il rapporto tra il peso e l’altezza, il calcolo prende naturalmente in considerazione anche il sesso e l’altezza e permette di capire in quale fascia ci troviamo al momento, oppure se siamo al limite con la fascia superiore o inferiore.

È importante, infatti, per la propria salute, rimanere nell’area “normopeso”, che naturalmente prevede un’oscillazione del peso; è infatti normalissimo prendere qualche chilo, oppure perderlo, in quanto il numero sulla bilancia può variare anche solo in base a ciò che abbiamo mangiato la sera prima. Quindi, se da un lato è bene tenere questi calcoli a mente, dall’altro non bisogna crearne un’ossessione, ma utilizzarli come strumento per guidarci verso i nostri obiettivi.

Come strutturare un diario alimentare

Passiamo quindi al metodo del diario alimentare, che renderà questo percorso verso una versione migliore e più sana di noi stessi decisamente più creativo e divertente. Ebbene sì, si tratta a tutti gli effetti di un diario personale, per questo una delle regole principali è sbizzarrirsi! Utilizzate colori diversi, adesivi, schemi e liste, non preoccupatevi troppo della forma e ricordate che è un mezzo utile ma che al tempo stesso deve divertirvi.

Annotate quindi tutto quello che mangiate durante la giornata, con le quantità e i condimenti utilizzati. Non dimenticate di scrivere anche le bevande e aggiungete anche il luogo in cui avete consumato i pasti. Questo ultimo aspetto permetterà di capire se vi sono dei luoghi in cui siete più tentati a mangiare cibo spazzatura. A questa sezione prettamente informativa, aggiungetene anche una più emotiva, in cui descrivete come vi sentite, giorno per giorno, e cosa provate nel vedere il corpo cambiare. Non dimenticate di scrivere anche l’attività fisica della settimana.

Non resta che armarsi di penna e quaderno! 🙂

Commenta questo post

Tiffany Miller

Tiffany Miller

FOUNDER & BLOGGER
Blogger italiana, copywriter, traveller. Laureata in Economia e Marketing ho aperto il mio blog il 1 aprile 2016 e da quel giorno non ho mai smesso di scrivere. Amo scrivere e promuovere il mio paese, l'Italia!
Read previous post:
lettere a yves altaroma 2020
Altaroma 2020: “Lettere a Yves” omaggio a Yves Saint Laurent con Pino Ammendola

Altaroma 2020: Omaggio a Yves Saint Laurent con lo spettacolo "Lettere a Yves" Un reading spettacolo quello che si è...

Close