I Love Visit Italy
Image default
Toscana Travel

Lucca Inconsueta: alla scoperta dell’Orto Botanico di Lucca

Durante il blog tour “Lucca Inconsueta” ,organizzato da Welcome2Lucca, abbiamo visitato l’orto botanico di Lucca accompagnati dalla dolce guida turistica Anna Romani. Il giardino si trova nel centro storico vicino alle famose mura della città.

A Lucca c’era la cerchia romana a forma di quadrilatero, la cerchia medioevale che serviva per difendersi da Pisa e quella rinascimentale con i bastioni con la forma di un asso di picche.

Nel Rinascimento la nemica di Lucca era Firenze perché era più potente e Lucca necessitava maggiormente di essere difesa (quelle che oggi si sono conservate e la gente ci va a camminare, correre ed in bici). 

Le mura rinascimentali vennero trasformate in parco pubblico con la commissione all’inizio di Elisa Bonaparte Paciocchi, la sorella di Napoleone, e poi su commissione di Marialuisa di Borbone, colei che fece costruire l’orto botanico.

La libertà Lucca l’ha acquisita a Pisa dopo essere stata la sua dominazione dal 1342 al 1369.

La cannoniera

orto botanico di lucca 4

La cannoniera è una parte dell’orto botanico di Lucca che sarebbe il sotterraneo del baluardo delle mura. All’ingresso si trova Il motto Libertas in cui si parla di quella libertà che aveva acquisito nel medioevo quando c’era appunto la rivalità tra Lucca e Pisa.

Attualmente la cannoniera è sede di eventi e di conferenze a tema sulle piante e sul giardinaggio ed anche di concerti.

L’arboreto

orto botanico di lucca 5

La parte più grande dell’orto botanico di Lucca è quella dell’arboreto con più di duecento specie di alberi ed arbusti. Ce n’è uno in particolare, il cedro del Libano, che ha esattamente duecento anni che si può ammirare al centro dell’orto botanico di Lucca.

Lo riconoscete a vista d’occhio perché è il più grande e maestoso. Oggi la città organizza degli eventi a tema per la sua storia.

Le camelie e i rododendri i veri protagonisti

orto botanico di lucca 6

Le camelie e i rododendri sono i protagonisti dell’ottocento per le ville lucchesi e nell’orto botanico di Lucca potete ammirarne una grande collezione. Fiori eleganti e dai mille colori sono a rischio d’estinzione.

La fauna

orto botanico di lucca 7

Per quanto riguarda la fauna  fra i più importanti sono sicuramente i pesci ed in particolare le carpe ma anche le tartarughe. Nel laghetto potete ammirare grosse tartarughe alle quali poter dare anche da mangiare ma attenzione che non vi mangino il dito! :).

La leggenda del laghetto dell’orto botanico di Lucca

orto botanico di lucca 2

Una donna, Lucida Mansi, pensava così tanto ad essere bella che nel Palazzo dove viveva (Palazzo Manzi ora Museo Nazionale) c’erano specchi ovunque. Addirittura aveva uno specchio anche nel libro della Messa.

Un giorno stipulò un patto con il diavolo il quale gli promise altri 30 anni di questa bellezza e quando fosse finito il tempo avrebbe portato con sé lei e la sua anima.

Passarono poi i trent’anni, l’Orologio della Torre delle Ore suonò la mezzanotte e lei cercò di salire velocemente le scale per andarlo a fermare. Però non ci riuscì perché il diavolo l’andò a prendere con la carrozza e cadde nell’orto botanico di Lucca.

Si formò il laghetto e proprio perché a quei tempi non ci dovevano essere contatti tra l’uomo e la terra si formò questa voragine. Si dice che ancora oggi durante le notti di luna piena si sentono riecheggiare le urla del fantasma e che si veda ancora il fantasma nel fondo del laghetto.

La montagnola

Al di sopra dell’orto botanico di Lucca vi è la montagnola, un insieme di rocce ammirabili grazie ad un sentiero percorribile. Qui ci sono coltivate le piante spontanee quali alberi sempreverdi mediterranei.

Le serre sono suddivise in due parti: da un parte ci sono le specie americane e nell’altra parte ci sono custodite le specie africane.

Tra le più comuni piante conosciute troviamo la pianta del caffè, la canna da zucchero, il cacao, i frangipani. Alcune specie sono velenose quindi prima di toccarle chiedete prima alla vostra guida turistica.

Le serre

orto botanico di lucca 3

Nelle serre all’interno dell’orto botanico di Lucca potete ammirare le specie tropicali provenienti da tutto il mondo. Sono state ideate da Giovanni Lazzarini e si trovano di fianco alla scuola botanica.

La guida turistica Anna Romani

orto botanico di lucca 8

Se vi ho incuriosito e vi è piaciuto questo tour all’orto botanico di Lucca vi consiglio di contattare la guida turistica Anna Romani. Parla inglese, spagnolo, tedesco, francese ed ovviamente l’italiano.

Molto preparata vi saprà coinvolgere attraverso racconti, leggende e storia sull’orto botanico di Lucca. Visitare il giardino con una guida come lei è l’ideale per sapere e vedere tutto e portare con sé un buon ricordo e conoscere la sua storia e la sua conformazione.

Se questo articolo vi è piaciuto vi consiglio di leggere il tour a Luci Rosse a Lucca per scoprire la storia dei bordelli della città e di visitare la Domus Romana a Lucca.

Summary
Lucca Inconsueta: alla scoperta dell'Orto Botanico di Lucca
Article Name
Lucca Inconsueta: alla scoperta dell'Orto Botanico di Lucca
Description
Alla scoperta dell'orto botanico di Lucca in compagnia della guida turistica Anna Romani. Scopri il tour Lucca Inconsueta e programma il tuo viaggio a Lucca!
Author
Publisher Name
I Love Visit Italy
Publisher Logo

Commenta questo post

Related posts

Road trip dalla Valle di Anterselva a Modena

Pamela Reale

La fiamma del SIC: a 10 anni dalla sua morte Coriano ricorda l’angelo della moto GP, Marco Simoncelli

Pamela Reale

Cosa fare a Natale 2022?

Pamela Reale

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza. Pensiamo tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi negarne il consenso. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy