Inchiostro ItalianoRubriche

Felicia Kingsley: 5 minuti con l’autrice bestseller su Amazon

Felicia Kingsley libriLibri Felicia Kingsley libri intervista

Felicia Kingsley è il tuo vero nome o si tratta di un nome d’arte? Se si tratta di uno pseudonimo ci puoi rivelare la tua identità?

Felicia Kinglsey è uno pseudonimo che ho iniziato a usare quando ho pubblicato in self, ma non pensavo certo che un giorno qualcun altro lo avrebbe pronunciato ad alta voce a parte me. Non capisco tuttavia  questochiasso nei confronti del mio pseudonimo, poiché non sono l’unica autrice italiana a scrivere sotto alias, anzi, sono forse in minoranza quelle che usano il loro vero nome.

Come sei arrivata al tuo primo successo? Hai avuto dei fallimenti in precedenza o vuoi sfatare il mito “prima di ogni successo ci sono tanti fallimenti”?

Dietro ogni traguardo c’è fatica e duro lavoro, sacrificio di tempo e momenti di sconforto. Non credo alle cose che piovono dal cielo, perché in genere hanno un prezzo alto e il conto prima o poi si paga. Il mio  percorso è trasparente, non c’è trucco e non c’è inganno: Newton ha notato il mio romanzo Matrimonio di convenienza quando in self ha raggiunto le posizioni alte delle classifiche, ma il mio anno d’esordio come
autore edito è stato tutt’altro che facile, perché di editoria e autopromozione non sapevo nulla, quindi ho dovuto imparare come tenere vivo un romanzo dopo che è uscito, a gestire i social e la comunicazione, elementi determinanti per la buona riuscita di una pubblicazione.

Dei tuoi romanzi qual è il tuo preferito e perché?

Vale il discorso per una madre a cui non si chiede quale dei suoi figli è il suo preferito. Amo tutti i miei romanzi allo stesso modo, sono tutti frutto di un percorso personale, delle mie esperienze e del mio stato d’animo in quel determinato momento. Chiaramente c’è sempre un po’ di attenzione in più verso l’ultimo, uscito perché si cerca di capire come viene accolto dai lettori, ma poi lo stato d’ansia rientra.

Come organizzi la tua vita privata con il lavoro?

Come architetto sono una libera professionista, questo vuol dire che riesco a organizzare i miei spazi e i miei tempi incastrando appuntamenti e scadenze. Sono abituata a non distinguere giorno e notte, feriali e week-end, quando c’è da fare una cosa la faccio, quando arriva un’idea la metto giù.

Cosa pensi dei book influencer e della figura del blogger in generale? Pensi che siano i giornalisti del futuro o cosa?

I book influencer danno ai libri quello spazio vitale che altrimenti non avrebbero. Se consideriamo i media  tradizionali come TV, quotidiani, riviste e radio, per i libri non c’è margine (e se viene dedicato uno spezzone alla lettura, quasi sempre è collocato in fasce orarie minori, tipo la tarda notte) e come dico sempre, un libro di cui non si parla è un libro morto.
Grazie al web e ai social ora c’è la possibilità di far rinascere il confronto sui libri, con profili vari e profili più specializzati su un genere particolare, restituendo al lettore una
panoramica completa sulle novità editoriali giorno per giorno: quello che vuoi, quando vuoi, come vuoi.
Giornalismo e bookblogging sono attività molto diverse ma quest’ultimo ha decisamente potenziato la comunicazione editoriale che spesso, confrontandosi con i media mainstream, si trova davanti a delle porte chiuse.

Commenta questo post

Tiffany Miller

Tiffany Miller

FOUNDER & BLOGGER
Blogger italiana, copywriter, traveller. Laureata in Economia e Marketing ho aperto il mio blog il 1 aprile 2016 e da quel giorno non ho mai smesso di scrivere. Amo scrivere e promuovere il mio paese, l'Italia!
Read previous post:
spettacoli pirotecnici in Italia
I 5 spettacoli pirotecnici più belli d’Italia: ecco dove puoi ammirarli

Fin dall'antichità i fuochi d'artificio hanno affascinato tutte le persone che dal basso alzavano gli occhi al cielo per ammirare...

Close