I Love Visit Italy
Image default
Cinema Tv

“The world piece”, il film che unisce 61 persone di nazionalità diverse con un unico tatuaggio

Come sapete sono ambassador di momondo, e oggi voglio condividere sul mio blog una bella iniziativa: il film, “The world piece”, firmato momondo.

Ben 61 persone da tutto il mondo si sono riunite per inviare un  messaggio d’umanità offrendo il proprio corpo come tela: tutte queste persone sono unite da un unico grande tatuaggio disegnato dal tuatore Mo Ganjii. Cosa centra momondo? Il concetto di viaggiare deve essere un diritto di tutti e tutti dovrebbero poter viaggiare perché il viaggiare unisce le persone e non crea disuguaglianze di colore, religione e qualsiasi.

The World Piece è stato prodotto a Londra in collaborazione con la Danish creative agency &co, insieme alla società di produzione Smuggler ed al regista Joshua Neale.

Cosa significa per me viaggiare?

Viaggiare per me significa aprire la mente. Non si tratta di mere affermazioni su concetti stereotipati: conoscere persone e culture differenti, visitare città e paesi sconosciuti, creare input diversi con storie diverse e luoghi diversi aumenta la conoscenza delle persone, la serenità, l’autostima, gli interessi. Non viaggiare vuol dire stare radicati nel proprio angoletto limitandosi a ripetere cose dette da altri, cadere nel giudicare le altre persone con pregiudizio, parlare senza sapere.

@momondo #owtravelers #imaworldpiece #admomondo

Commenta questo post

Related posts

Presentazione del programma del Giffoni Film Festival 2018 alla conferenza stampa

Tiffany Miller

Come nascono Uan, Four e Bim Bum Bam: intervista ad Enrico Valenti del Gruppo80

Tiffany Miller

Vacanze italiane con Jimmy: il tour in vespa con il papà Enrico Valenti del Gruppo80

Tiffany Miller

Leave a Comment