IntervisteLove Italian ArtistRubriche

Margherita Arrighi: intervista all’artista delle pupe dagli occhi grandi

intervista blog Margherita Arrighi per ilovevisititaly

Oggi vi presento un’artista che ho avuto il piacere di scovare su Facebook e che mi ha colpito subito. Chi segue il mio blog sa bene che gestisco una rubrica dedicata agli artisti italiani ed è per questo motivo che ho deciso di inserire Margherita Arrighi in “I love Italian artist”.

dipingo quadri dove c’è sempre una pupetta o un dolce amico con occhi grandi

1Come è nata la tua passione?

Io dico sempre che la mia passione è nata dalla voglia di riciclarmi. Avevo letto dei libri sulla crescita personale in cui spesso si chiedeva di avere un atteggiamento positivo nella vita di tutti i giorni. Io ci volevo credere anche se vedevo sempre tutto nero. Decisi che avrei dato nuovo colore, nuove forme e messaggi positivi alla mia Anima e così è stato. Dal 2013 ho fatto solo piccolissimi passi in avanti ma già riesco a vedere me stessa con altri occhi. Ci sono già tante persone che apprezzano quello che faccio e mi comunicano che sto donando qualcosa di utile anche alla loro vita. Quindi sono soddisfatta e spero che quello che ho iniziato possa andare avanti per molto ancora.

2Da dove prendi ispirazione? Ci sono tempi precisi ed organizzati o aspetti che arrivi?

L’ispirazione la prendo dal mondo che mi circonda. Iniziai a farmi ispirare dalle artiste del Mixed Media americane. Le prime che mi colpirono furono Suzi Blu e Kelly Rae Roberts. Ma poi ho preso consapevolezza delle mie potenzialità e sono andata avanti prendendo spunto dal carisma delle donne del passato e del presente. Credo di essere creativa perché sono aperta al nuovo, sono emotiva e non riesco ad essere uguale a me stessa ogni giorno, proprio non mi riesce. Amo cambiare ed amo sorprendere…! Credo di essere stata così fin da bambina. Io non aspetto che arrivi l’ispirazione… non sto ad aspettare. Diciamo che ogni minuto arriva qualcosa se sono in pace con me stessa. Poi trasferisco su tela quello su cui devo lavorare in quel periodo: coraggio, dolcezza, sincerità, silenzio, risveglio… etc.

3I tuoi ritratti somigliano alla linea dell’artista Keane con i suoi big eyes. Hai una sua influenza?

Mi piacciono tantissimo i quadri di Margaret Keane ma devo ammettere che la prima volta che ho sentito la parola Big Eyes fu poco prima che uscisse il film dedicato a lei, ma io avevo già iniziato a dipingere da un anno circa. In molti mi attribuiscono l’influenza di Margaret Keane, ma per i motivi sopra esposti non sarebbe proprio stato possibile farmi ispirare da lei. Io non ho realizzato bambine dagli occhi grandi per seguire un filone artistico, ma proprio per ritrovare una serenità persa. La Keane non espone serenità, ma tristezza profonda.

4Quali studi o percorso consiglieresti per diventare un’artista? Sei Digital o fai tutto penna e matita?

Quando realizzo un quadro è per fare un’esperienza interiore ed uso materia, stencil, timbri ed emozioni. Quando faccio un ritratto o personalizzazione allora elaboro i miei quadri originali, li faccio stampare e li ritocco con materia e colori ad olio.

Per diventare un’artista l’unica cosa che posso consigliare è di dire al mondo di esserlo già. Fin dagli inizi, anche quando ancora lavoravo in tipografia, io dicevo alla gente che di lavoro facevo l’artista. Per il resto credo che non ci siano regole. Ho sempre cercato di evitarle e mi sono affacciata al Mixed Media nel 2012 proprio perché in Italia nessuno conosceva questa tecnica. In questo modo, anche se tutti erano straniti dal mio stile, non dovevo sorbirmi i consigli dagli esperti. Credo che i veri artisti siano coloro che hanno fame di libertà e non c’è un pennello particolare o un colore o una tecnica da imparare. Ogni giorno è come se ricominciassi tutto da capo perché se sentissi di essere una maestra allora vorrebbe dire che ho perso l’intuizione e la creatività. Credo che la frase ideale per qualsiasi persona che vuole iniziare sia LASCIATI ANDARE.

Vi piacciono i suoi lavori? Per me sono bellissimi… questa è la sua pagina Facebook Margherita Arrighi se volete vedere i suoi lavori e contattarla per qualsiasi informazione.. è molto disponibile. Alla prossima intervista!

Commenta questo post

Tiffany Miller

Tiffany Miller

FOUNDER & BLOGGER
Blogger italiana, copywriter, traveller. Laureata in Economia e Marketing ho aperto il mio blog il 1 aprile 2016 e da quel giorno non ho mai smesso di scrivere. Amo scrivere e promuovere il mio paese, l'Italia!
Leggi articolo precedente:
idee regalo festa della mamma
Le gift experiences: 5 idee regalo perfette per la festa della mamma

Regalate esperienze indimenticabili per la festa della mamma e non ve ne pentirete Avete mai sentito parlare di gift experiences?...

Chiudi