I Love Visit Italy
Image default

La 78esima edizione del Premio Strega, il più prestigioso riconoscimento letterario in Italia, è alle porte. Sei libri finalisti si contenderanno il premio il prossimo 4 luglio, continuando la tradizione di celebrare autori e case editrici che arricchiscono la cultura del nostro Paese.

Case editrici e regioni di successo

Premio-Strega-2

Secondo uno studio di Preply, Mondadori domina il Premio Strega con 23 vittorie. Tra le opere celebri, ricordiamo “Come Dio comanda” di Niccolò Ammaniti (2001), “La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano (2008), e “Non ti muovere” di Margaret Mazzantini (2002).

Seguono Einaudi con 15 vittorie, Rizzoli con 11 e Bompiani con 10. Feltrinelli e Garzanti condividono il posto con 4 vittorie ciascuna. Case editrici minori, come Elliot, che ha vinto l’ultima edizione con “Come d’aria” di Ada D’Adamo, contribuiscono alla diversità del panorama letterario italiano.

Classifica Regionale del Premio Strega

Premio-Strega-3

Il Lazio si distingue come la regione con il maggior numero di vittorie al Premio Strega, totalizzando 15 successi, con autori illustri come Alberto Moravia, Elsa Morante e Alessandro Piperno. Il Piemonte segue con 9 trionfi, grazie a nomi come Umberto Eco e Primo Levi. La Toscana chiude il podio con 8 vittorie, tra cui spicca Sandro Veronesi con “Caos calmo” e “Il colibrì”.

La Lombardia ha ottenuto 5 Premi Strega, nonostante la presenza delle principali case editrici a Milano. Le Marche vantano due vittorie con Paolo Volponi, mentre la Calabria ha una sola vittoria. Valle d’Aosta, Trentino, Umbria, Molise e Basilicata non hanno ancora vinto il Premio Strega.

Storie dei Vincitori Recenti del Premio Strega

Premio-Strega-4

L’ultima edizione ha visto Ada d’Adamo vincere postumamente con “Come d’aria”, un toccante resoconto del suo rapporto con la figlia disabile.

Nel 2022, “Spatriati” di Mario Desiati ha esplorato l’amore per la terra d’origine e il desiderio di fuga. “Due vite” di Emanuele Trevi ha raccontato la storia di due amici scomparsi prematuramente nel 2021, mentre “Il colibrì” di Sandro Veronesi ha affascinato nel 2020. Antonio Scurati ha narrato l’ascesa di Benito Mussolini in “M. Il figlio del secolo” nel 2019.

“Le otto montagne” di Paolo Cognetti, vincitore nel 2017, è considerato un capolavoro del romanzo di formazione ed è stato adattato per il cinema nel 2022, ottenendo numerosi premi.

Cos’è il Premio Strega

Il Premio Strega è uno dei più prestigiosi e antichi premi letterari italiani, istituito nel 1947. Viene assegnato annualmente al miglior libro di narrativa scritto in italiano e pubblicato tra il 1º marzo dell’anno precedente e il 28 febbraio dell’anno in corso.

Il premio è stato fondato da Maria Bellonci e Guido Alberti, proprietario della distilleria Strega, che produce il famoso liquore Strega, da cui il premio prende il nome.

Il vincitore viene scelto attraverso un processo di votazione che coinvolge un’ampia giuria composta da personalità del mondo culturale e letterario, denominata “Amici della Domenica”.

Il Premio Strega ha contribuito a lanciare la carriera di numerosi autori italiani di rilievo, diventando un importante punto di riferimento per la letteratura italiana contemporanea. Alcuni dei vincitori più celebri includono Cesare Pavese, Elsa Morante, Primo Levi, Umberto Eco, e Paolo Giordano.

Per altri articoli leggi sul blog.

Summary
Lazio, Piemonte e Toscana: le regioni con più vittorie al Premio Strega
Article Name
Lazio, Piemonte e Toscana: le regioni con più vittorie al Premio Strega
Description
La 78esima edizione del Premio Strega, il più prestigioso riconoscimento letterario in Italia, è alle porte. Sei libri finalisti si contenderanno il premio il prossimo 4 luglio, continuando la tradizione di celebrare autori e case editrici che arricchiscono la cultura del nostro Paese.
Author
Publisher Name
I Love Visit Italy
Publisher Logo

Commenta questo post

Related posts

Intervista a Ludovica Manzo: cantante e performer italiana

Pamela Reale

10 libri per bambini dai 3 agli 8 anni che non potete non avere

Pamela Reale

No stop kitchen a Monza? Provate il Granaio Caffè e Cucina

Pamela Reale

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza. Pensiamo tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi negarne il consenso. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy