I Love Visit Italy

Cosa vedere a Milano

Pamela Reale

Se ti dico Milano tu a cosa pensi? Alla nebbia? Ad un ambiente freddo? E se ti dicessi che non è affatto questo? Milano è anche la capitale della moda, la capitale del fashion e del glamour. Ma sapresti cosa vedere a Milano in un week-end in quella che potrebbe comunque essere una delle città d’Italia più belle?

Ti vorrei aiutare a pianificare il tuo prossimo viaggio, ti vorrei dire che Milano è molto più di quello che pensi o di quello che le copertine patinate vogliono far vedere. E se adesso ti portassi per mano in un luogo che vuole finalmente chiudere con gli stereotipi che gli sono stati incollati addosso?

Il Duomo: il cuore della città

cosa vedere a milano 1

Iniziamo questa lunga passeggiata e scopriamo cosa vedere a Milano proprio da quello che è il suo centro, il cuore pulsante della città: il Duomo. Foto su foto instagrammabili sono state scattate proprio qui, centro della spiritualità milanese.

Il Duomo di Milano è sicuramente il simbolo della città; esso si trova nella Piazza del Duomo ed è il miglior punto di partenza per conoscere una città che tutto sommato suscita non poco interesse nelle menti degli italiani e degli stranieri.

La costruzione del Duomo che è iniziata nel 1386 ha richiesto ben 500 anni e fu terminata solo sotto l’ordine di Napoleone Bonaparte che ne fu talmente innamorato che lì volle avvenisse la sua incoronazione a re d’Italia.

Al terzo posto tra le cattedrali più grandi del mondo, è preceduta solo dalla Cattedrale di San Pietro a Roma e da quella di Siviglia. Sono suo punto di forza la facciata interamente in pietra e le 2.000 statue in marmo bianco.

All’interno la vera meraviglia, 5 sontuose navate e 52 colonne ciascuna che sta a rappresentare una settimana dell’anno. Oltre a questo, i sarcofagi e le tombe degli arcivescovi con il crocifisso del maestro Leonardo da Vinci.

Ma la parte indimenticabile della visita è quando si sale sulla terrazza e si vede tutta Milano ai propri piedi.

Galleria Vittorio Emanuele II: dove lo shopping è di casa

cosa vedere a milano 2

Poco distante dal Duomo di Milano ecco la Galleria Vittorio Emanuele II. Per chi non la conoscesse chiariamo subito che non stiamo parlando di una galleria d’arte, anche se qui l’arte è di casa.

Stiamo parlando di uno dei luoghi più preziosi della città, un’insieme di archi sotto i quali è possibile visitare i negozi delle firme più prestigiose italiane e straniere.

Per chi oltre al viaggio si vuole concedere un piccolo souvenir di moda, questo è il luogo adatto. Un ambiente suggestivo che trasuda la vera essenza di Milano in ogni luce, in ogni particolare.

La Galleria è considerata una delle più belle di tutta Europa. Imperdibile per tutti coloro che arrivano a Milano alla ricerca del glamour che la accompagna.

La Scala di Milano: la più ambita da attori e ballerini

Crediamo che non ci sia bisogno di presentazioni per la Scala di Milano, il famoso teatro dell’Opera di Milano. Insieme al Teatro San Carlo di Napoli e la Fenice di Venezia è uno dei teatri più conosciuti in tutto il mondo.

Grande il prestigio di questo luogo dove sono stati creati dei veri e propri capolavori dell’opera italiana, tra tutti vorremmo citare l’Otello di Verdi. Ma tra le personalità più note che hanno calcato il palcoscenico della Scala è impossibile non citare l’indimenticata Maria Callas, un pezzo di storia della lirica.

Accedere al suo interno non è proprio semplice, a meno che non si sia un appassionato del genere e non si abbiano i biglietti per uno spettacolo.

Chi è entrato afferma però che si tratta di un ambiento veramente sontuoso, a dispetto di una facciata esterna piuttosto semplice.

Da non dimenticare in salto al Museo della Scala con le sue collezioni di strumenti musicali, costumi d’opera e documenti storici di un’arte che ancora muove milioni di appassionati. Online la possibilità di prenotare i biglietti per una visita guidata.

Castello Sforzesco: un castello nel bel mezzo di Milano

Percorrendo da Piazza del Duomo via Dante Alighieri, è possibile arrivare al Castello Sforzesco simbolo della città di Milano che ne ha fatto suo punto di forza. Fu edificato nel 1358, commissionato dalla famiglia Visconti e con l’arduo compito di difendere la città dal nemico che al tempo era Venezia.

Il castello venne distrutto e poi nuovamente costruito più volte. Il luogo ad oggi è passato alla storia per essere stato il luogo dove Leonardo da Vinci diede sfogo al suo estro nel periodo Rinascimentale.

Oggi al suo interno sono presenti molti musei:

  • Museo dell’Arte Antica;
  • Museo Archeologico di Milano: dove è possibile conoscere la storia della Lombardia dal Neolitico;
  • Museo delle Arti Decorative: con le opere di tessitori e tappezzieri;
  • Pinacoteca del Castello Sforzesco: con più di 1300 opere risalenti al periodo che va dal XIII al XVIII secolo;
  • Museo degli strumenti musicali;
  • Museo dei Mobili Antichi e delle sculture il legno.

Per chi però, muove i suoi passi nella belle Milano cercando di limitare le spese, non dimentichi di visitare il grande giardino interno al castello, a cui si può accedere in maniera completamente gratuita e in cui spesso vendono ospitati eventi culturali.

Il Castello Sforzesco è anche passaggio per arrivare alla prossima tappa del viaggio, Parco Sempione.

Parco Sempione: il polmone verde di Milano

cosa vedere a milano 4

Chi ancora crede che Milano sia solo un concentrato di mura e cemento, vuol dire che non conosce questa grande città che pur lasciando largo spazio all’urbanizzazione, non ha dimenticato di dotarsi di un polmone verde.

Parco Sempione è proprio questo: il più grande parco pubblico di Milano, il luogo perfetto in cui riposarsi e godere di una giornata di sole. Al suo interno non mancano strutture che non possono essere perse in una breve o lunga vacanza nella bella Milano.

In particolare potremmo citare:

  • L’Acquario Civico di Milano con la sua architettura e le sue dimensioni ridotte che nulla tolgono alla bellezza del posto;
  • La Triennale di arti ed architettura;
  • L’Arena Civica: stadio polifunzionale che risale al 1807 dove vengono ad oggi svolti una serie di eventi sportivi;
  • L’Arco della Pace: arco di trionfo di Milano, costruito per celebrare la pace.

Chiesa di Santa Maria delle Grazie: la chiesa più famosa dopo il Duomo

Per gli amanti del genere, altra tappa imperdibile è proprio la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, una delle chiese più conosciute di Milano dopo il Duomo che ne è comunque motivo di notorietà e di pregio.

La Chiesa di Santa Maria delle Grazie è nota al mondo intero perché al so interno ospita uno dei maggiori capolavori dell’arte di tutto il mondo: l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci.

Il maestro dipinse l’Ultima Cena nel refettorio del monastero, che proprio in riferimento al lavoro del grande artista, ora viene chiamato Cenacolo.

Flotte e flotte sono i turisti che ogni anno visitano la chiesa solo per vedere l’ultimo pasto di Gesù Cristo, così come è stato rappresentato da Leonardo da Vinci.

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

cosa vedere a milano 5

Dicevamo di Leonardo da Vinci vero? Milano ha voluto omaggiare questo genio più e più volte e lo ha fatto talmente tanto da dedicargli un intero museo che raccoglie molte delle ideazioni del Maestro.

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia è sicuramente uno delle maggiori attrazioni della città. Si trova all’interno di un ex monastero del XVI secolo, al suo interno sono presenti più di 30 modelli di ricostruzioni di quelle che sono le ambiziosi invenzioni di Leonardo da Vinci.

Ci si muove tra macchine da guerra e strumenti di misurazione. Ma questa è solo una piccola parte del grande, anzi grandissimo museo che nei piani successivi a quello dedicato a Leonardo da Vinci, presenta temi quali:

  • l’aviazione;
  • il trasporto ferroviario;
  • l’automobile;
  • il trasporto navale;
  • lo spazio;
  • le comunicazioni;
  • e molto altro.

Il luogo perfetto per una visita in famiglia, da visitare con molta calma.

Basilica di Sant’Ambrogio: il patrono

Siamo molto vicini al Museo della Scienza e della Tecnologia da poco visitato e ci muoviamo vetso la Basilica di Sant’Ambrogio, uno dei luoghi più visitati di Milano. La Basilica in questione prende il nome dal santo che il patrono di Milano.

Essa è sorta sulle rovine di un’altra chiesa del 386. L’attuale chiesa è stata completata nel 1099 ed è una delle più antiche di tutta la città.

L’esterno della Basilica di Sant’Ambrogio si caratterizza per la presenza di 2 torri in mattoni di diverse altezze e un atrio molto bello. Un aspetto insolito che incuriosisce e che la rende preziosa per la città di Milano.

Al suo interno è custodito il sarcofago di Stilicone e la cripta dove sono presenti i resti del santo che le ha dato il nome, oltre a quelli di San Gervasio e San Protasio.

Il Cimitero Monumentale e le tome degli artisti

Hai ragione, chi andrebbe mai in una città per visitarne il cimitero? Ma il Cimitero Monumentale è tutto un’altra storia.

Non un semplice cimitero, come lo intendiamo noi, ma un Museo all’aria aperta che offre l’occasione di visitare un luogo molto speciale dove alcuni dei maggiori artisti hanno trovato il loro riposo eterno.

All’ingresso non potevano mancare le tombe dei cittadini più importanti di Milano. Tra le più popolari ecco comparire:

  • una piramide;
  • una torre bianca;
  • tomba di marmo a forma di letto a baldacchino.

Simbolo della lotta che le famiglie benestanti di Milano si sono fatte per distinguersi da tutti gli altri. Non mancano poi statue e sculture di angeli.

Ma prima di addentrarti nel suo dedalo, non dimenticare di prendere la mappa all’ingresso.

Pinacoteca di Brera: le collezioni più importanti

cosa vedere a milano 6

Siamo dunque giunti alla Pinacoteca di Brera al quale interno ospita una delle collezioni d’arte d’Italia più importanti. La pinacoteca è un ex monastero, gli stessi monaci furono i primi a renderla un luogo culturale con la scuola, l’osservatorio e la biblioteca con i suoi volumi prestigiosi.

Da quel momento la collezione della pinacoteca ha continuato a crescere in maniera esponenziale, ad oggi le opere esposte sono organizzate in 40 stanze, ordinate per data e per tecnica artistica che è stata utilizzata.

Tra le opere più conosciute conservate al suo interno, possiamo citare “Lo Sposalizio della Vergine” di Raffaello e “La Cena in Emmaus” di Caravaggio.

Cosa vedere a Milano: il Palazzo Reale

Milano il centro della moda, Milano la città di 2 della maggiori squadre di calcio italiano, Milano un vero e proprio polo colturale. Lo scopriamo proprio in Palazzo Reale dove ogni anno l’arte prende vita con una serie di mostre.

L’arte che viene conservata tra le sue mura è quella moderna e quella contemporanea. Insieme a loro anche la moda e il design trova la sua naturale espressione.

Palazzo Reale si estende per più di 7.000 metri quadrati ed ospita un gran numero di dipinti che gli sono stati dati in prestito dai musei mondiali più importanti. Da non perdere il museo del palazzo che ne racconta la storia.

Si suddivide in 4 parti e si articola tra: Neoclassico, Napoleonico, Risorgimento e unificazioni italiana, periodi in cui Milano ha costruito la sua storia e il suo splendore. Da non perdere infine, il cortile, dove ammirare a distanza il Duomo di Milano.

I Navigli: l’angolo pittoresco di Milano

Siamo giunti ai Navigli ed è magari il momento dell’aperitivo. Un luogo che non puoi proprio perdere. Un quartiere attraversato dai canali, una delle attrazioni più pittoresche della nostra Milano.

In origini si trattava di un sistema di canali che collegava il Po ai laghi della Lombardia. Essi venivano utilizzati per il trasporto delle merci e per rifornire la città di acqua.

Fu ancora una volta Leonardo da Vinci a ideare un sistema di dighe e di chiuse. I canali furono utili anche per il trasporto dei marmi utilizzati per la costruzioni del Duomo di Milano.

Non perderti la possibilità di passeggiare su Navigli e goderti un aperitivo sulle terrazze tipiche. La luce del tramonto qui è veramente unica.

Ora che sai cosa vedere a Milano, se vuoi avere idee di viaggio leggi il nostro blog.

Summary
Cosa vedere a Milano
Article Name
Cosa vedere a Milano
Description
Cosa vedere a Milano: se vuoi visitare Milano e non sai cosa vedere questo è l'articolo giusto per te! Scopri la Milano tutta da visitare!
Author
Publisher Name
I Love Visit Italy
Publisher Logo