I Love Visit Italy
Image default
eventi

FAI domenica 10 settembre giornata del panorama: tante attività culturali e ricreative alla scoperta di 13 affascinanti paesaggi italiani

Nel 2023 giunge alla decima edizione la Giornata del Panorama, l’evento che dal 2014 il #fai – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS organizza in collaborazione con Fondazione Zegna per promuovere e diffondere la conoscenza dei multiformi panorami italiani.

Parte integrante dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese, i paesaggi sono preziosi elementi identitari di territori e comunità: rappresentano il risultato di un’opera ingegnosa realizzata dalle generazioni del passato e lasciata in eredità a quelle future, oltre a identificare, nella visione del #fai, quell’intreccio virtuoso e indissolubile tra Natura e Cultura.

L’edizione di quest’anno è in programma per domenica 10 settembre e coinvolgerà dodici Beni del FAI in dieci regioni, da nord a sud della Penisola – Castello di Avio a Sabbionara d’Avio (TN)Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), Castello della Manta a Manta (CN), Villa Flecchia e Collezione Enrico a Magnano (BI), Torre del Soccorso a Tremezzina, località Ossuccio (CO), Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (GE), Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD), Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati (MC), Bosco di San Francesco ad Assisi (PG), Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM), Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA) e Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi di Agrigento – a cui si aggiunge l’Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI), grande progetto di valorizzazione ambientale e sociale voluto da Ermenegildo Zegna e patrocinato dal FAI.

Un’occasione per sostare nel contesto di luoghi unici, “guardarsi intorno” con attenzione, lasciar spaziare lo sguardo e apprezzare con più consapevolezza la bellezza del paesaggio che ci circonda.

Durante la giornata sono in programma attività ricreative e di piacevole svago, ma anche e soprattutto attività culturali, tra passeggiate panoramiche nelle cornici storiche e naturalistiche dei Beni, visite guidate tematiche accompagnati da guide specializzate, laboratori creativi, esperienze didattiche interattive, rassegne musicali, trekking al tramonto, escursioni nella vegetazione, esplorazioni marine e tanto altro ancora.

Protagonista assoluto di tutte le iniziative e le attività proposte è il patrimonio ambientale e paesaggistico che caratterizza e circonda questi luoghi: mari, monti, borghi, campi coltivati, boschi e aree naturalistiche ricche di flora e fauna.

Una vera e propria esperienza immersiva in tredici affascinanti paesaggi dalle peculiarità uniche, che potranno essere osservati “da lontano” ma anche scoperti “da vicino” seguendo, se lo si vorrà, gli itinerari guidati o suggeriti per i principali luoghi di interesse di ciascun territorio.

Queste le iniziative organizzate in tutta Italia in occasione della Giornata del Panorama

In Trentino, al Castello di Avio a Sabbionara d’Avio (TN) i visitatori verranno accolti dalle ore 10 alle 18 con un ventaglio di proposte per scoprire il territorio, dentro e fuori le mura. Alle ore 10 e 17 sono previste passeggiate nei dintorni del Bene del FAI a partire dalla Chiesa di Sant’Antonio, per ammirare il maniero da una prospettiva inedita, accompagnati dalle guide della Cooperativa didattica Bellesini.  Al Castello alle ore 11, 14 e 16 si potranno invece effettuare visite guidate speciali per conoscerne la storia e ammirare l’eccezionale panorama sulla Vallagarina. Inoltre, a disposizione del pubblico una divertente caccia al tesoro per bambini e famiglie e possibilità di gustare un picnic nei giardini terrazzati.

In Piemonte

In Piemonte, saranno quattro i Beni che parteciperanno alla “Giornata del Panorama”.

festa del panorama 9
festa del panorama 9

Al Castello e Parco di Masino a Caravino (TO) si potrà vivere una giornata dedicata al paesaggio, con approfondimenti sul panorama naturale e antropico che lo circonda. Alle ore 11, 14 e 16 sarà possibile fare una passeggiata nel parco storico accompagnati dalla guida escursionistica ambientale Roberto Brogliatti, che illustrerà le caratteristiche naturali dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea, con focus sugli aspetti storico-folkloristici che il passaggio del ghiacciaio balteo ha lasciato nel corso del tempo. Alle ore 11.30, 14 e 16 verrà invece proposta una speciale visita al Castello, con un percorso pensato per le famiglie: dopo un’introduzione sul paesaggio circostante e il racconto della storia del maniero e del suo parco, i bambini dai 6 ai 12 anni potranno cimentarsi in un laboratorio in cui costruire un piccolo libro, con disegni, collage e ricordi della giornata passata nel cuore del Canavese. Inoltre, alle ore 16, nel Salone da Ballo verrà ospitato l’appuntamento musicale “Modernismo-Arcaico”, con programma a sorpresa, in collaborazione con l’Orchestra Contrametric Ensemble, diretta da Farhad Mahani.

Al Castello della Manta a Manta (CN), fortezza medievale dal fascino severo che si staglia sullo sfondo del Monviso, in programma visite guidate con affacci dal rivellino e dal giardino delle palme per osservare il panorama circostante, con partenza alle ore 10.45, 12, 14.30, 15.45 e 17. Alle ore 10.30 e 15.30, speciale visita per famiglie tra Castello e bosco. E ancora, Vie di Natura e Cultura proporrà alle ore 10 percorsi di trekking – della durata di tre ore – e passeggiate pomeridiane alle ore 14, 15 e 16 per osservare il paesaggio intorno al maniero, parte integrante dello straordinario patrimonio culturale del territorio, ma anche ambiente di vita quotidiana. Inoltre, in collaborazione con il Parco del Monviso, per l’intera giornata, esposizione e vendita di prodotti enogastronomici tipici del territorio e, al termine di ogni visita guidata, presentazione degli Eco-attori della Riserva Transfrontaliera del Monviso Mab Unesco, imprese e aziende che s’impegnano volontariamente a rispettare i valori dello sviluppo sostenibile attraverso un percorso di miglioramento continuo, diventando veri e propri “ambasciatori” delle terre del Monviso.

A Magnano (BI) aprirà le porte Villa Flecchia, che vanta una posizione spettacolare in cima all’Anfiteatro Morenico di Ivrea e ospita una preziosa collezione d’arte – la Collezione Enrico – con opere dei più importanti esponenti della Scuola di Rivara, sodalizio artistico nato nel Canavese che sviluppò l’interpretazione sentimentale insieme a una definita ricerca del particolare realistico, tipica della pittura paesaggistica en plein air nata nell’Ottocento, tra cui spiccano le vedute di Antonio Fontanesi. Queste caratteristiche fanno della Villa un luogo ideale per una giornata di esplorazione dedicata al paesaggio: il pubblico potrà partecipare, alle ore 14.30, 15.30, 16.30 e 17.30, a una visita guidata alle collezioni pittoriche oppure a una visita seguita da una lezione teorica e pratica di acquerello dal vero, alle ore 14.15 e 16.15, per realizzare la propria veduta da portare con sé in ricordo dell’esperienza vissuta. Sarà inoltre possibile visitare liberamente il giardino e il campo da bocce.

giornata del panorama 2

E ancora, l’Oasi Zegna a Trivero Valdilana (BI) – Bene di proprietà della famiglia Zegna, patrocinato dal FAI dal 2014 – sarà scenario di “Paesaggio in musica”: due concerti all’aperto con la Direzione Artistica di Enrico Carraro e una passeggiata panoramica all’interno di questa vasta area naturalistica nelle Alpi biellesi. Alle ore 10.30 nella radura della Cascina Caruccia si terrà il concerto “Sestetto di Ottoni” del Progetto Obiettivo Orchestra della Filarmonica Teatro Regio Torino, che vedrà l’esecuzione di brani di G. Gastoldi, A. Gabrieli, H. L. Hassler, L. Hart, A. Bohme e altri. Sempre in Cascina, a fine concerto, possibilità di picnic con prodotti a km 0 dell’Agriturismo Oro di Berta. Alle ore 10.30 prenderà anche il via, da Località Stavello, l’itinerario panoramico fino al Santuario del San Bernardo, a cura della Delegazione FAI di Biella, mentre alle ore 16.30, nel giardino di inizi Novecento che fu di Ermenegildo Zegna, situato nel perimetro dell’omonimo Lanificio, si svolgerà il concerto “Orchestra d’archi Obiettivo Orchestra”, diretto da Biagio Salvatore Micciulla, che proporrà al pubblico brani di A. Vivaldi, E. Wolf-Ferrari, G. Sgambati e W. A. Mozart. Sempre a Casa Zegna, dalle ore 10 alle 19 sarà possibile visitare la mostra “E il giardino creò l’uomo” di Roberto Coda Zabetta e la permanente “From Sheep to Shop”.

giornata del panorama 7

In Lombardia, il panorama da contemplare sarà quello del Lago di Como, ben visibile dalla Torre del Soccorso a Tremezzina, in località Ossuccio (CO), che si erge con la sua massiccia mole quadrangolare in pietra di Moltrasio fra la vegetazione che ricopre il monte Gravona.

Dalle ore 10 alle 17, i visitatori avranno la possibilità di conoscere, accompagnati da una guida, la storia e gli aspetti naturalistici del paesaggio intorno alla Torre che domina il Lario fin dal XII–XIII secolo, quando venne edificata come parte di un sistema fortificato più ampio, che comprende il castello dell’Isola Comacina e le strutture difensive di Sala, Lezzeno e Cavagnola.

Dall’alto, lo sguardo potrà spaziare da Bellagio e Villa del Balbianello ad Argegno, dai borghi di Sala Comacina e Ossuccio, fino alle creste dei monti della sponda opposta. Il Bene è raggiungibile con un percorso di 25 minuti in salita su sentiero scosceso, pertanto si consiglia l’utilizzo di scarpe comode.

In Liguria

In Liguria, a svelarsi sarà l’incantevole paesaggio che circonda l’Abbazia di San Fruttuoso a Camogli (GE), monastero benedettino dell’anno mille, tra i boschi del monte di Portofino e il mare azzurro dell’Area Marina Protetta.

Alle ore 13 e 14.30 verrà proposta la visita “Il panorama ritrovato”, guidata dall’architetto Alessandro Capretti, Property Manager del Bene, in cui verrà approfondita l’evoluzione storico-architettonica dell’Abbazia e del borgo di San Fruttuoso e si parlerà, con l’ausilio di fotografie e cartoline della fine dell’Ottocento e dei primi del Novecento, di com’è cambiata la percezione del panorama a seguito degli interventi antropici e degli eventi naturali che hanno contraddistinto oltre mille anni di storia di questo luogo.

Alle ore 14 si potrà partecipare a una piacevole passeggiata naturalistica, adatta a tutti e della durata di un’ora e mezza, in collaborazione con Ente Parco di Portofino. Le guide del Parco parleranno della vegetazione che identifica questa parte del promontorio che ispirò il pittore divisionista Rubaldo Merello e insegneranno a riconoscere i caratteristici pini d’Aleppo da quelli domestici o da pinoli.

In Veneto

giornata del panorama 3

In Veneto, a Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD) sono previste alle ore 11, 12, 15 e 16 visite guidate speciali per scoprire questa raffinata dimora di inizio Cinquecento, che offre una prospettiva inedita sul paesaggio intatto e suggestivo dei Colli Euganei, in cui è perfettamente integrata.

In più, alle ore 10 e 16 sarà possibile effettuare passeggiate e percorsi di trekking nei dintorni della Villa, di difficoltà media e della durata di un’ora e mezza, accompagnati da guide naturalistiche.

Nelle Marche

Nelle Marche, all’Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati (MC) verranno organizzate due interessanti visite guidate, per osservare il panorama sui Monti Sibillini che permette di spaziare dalla Maiella al Gran Sasso fino al Monte Catria.

Alle ore 11 e 17 si svolgerà una visita alla scoperta della storia dell’Orto e del paesaggio che lo circonda: lo sguardo al di là del muro dell’antico Convento di Santo Stefano offrirà lo spunto per un viaggio, tra cenni storici e artistici, verso i borghi e il paesaggio dell’entroterra.

Alle ore 18 prenderà invece il via la visita “Tra natura e storia“, durante la quale verrà raccontata la storia dell’orto e dell’ex convento, dall’arrivo delle monache clarisse nel XVI secolo alla soppressione napoleonica del 1810, fino alla riqualificazione del Colle dell’Infinito del 1926 e al recente recupero del FAI, curato dall’architetto Paolo Pejrone.

Attraverso alcuni brani dell’antico Memoriale del Sacro Monastero di Santo Stefano in Recanati, scritto da Suor Camilla Lazzarini nel 1609, si ripercorreranno notizie e aneddoti curiosi relativi al sito, in passato orto concluso medievale e luogo della poetica leopardiana e, oggi, giardino semplice e laboratorio di biodiversità grazie alle piante e alle antiche colture del territorio che sono state reintrodotte.

In Umbria

giornata del panorama 5

In Umbria, al Bosco di San Francesco ad Assisi (PG) – pezzo intatto di paesaggio e luogo di armonia e silenzio ai piedi della grandiosa Basilica di San Francesco – si potrà seguire la visita guidata dal titolo “L’arte del paesaggio”, con partenza da Piazza della Basilica alle ore 11 e 15.30.

L’iniziativa, proposta in occasione dei 500 anni della morte di Pietro Vannucci, detto il Perugino, sarà a cura della Direttrice del Bosco Laura Cucchia e della guida turistica Monica Lupparelli, specializzata in arte medievale, che racconteranno un tratto particolare e caratteristico della produzione dell’artista, spostando l’attenzione dall’eleganza delle figure e dal rigore delle architetture rinascimentali ai paesaggi e agli ambienti che fanno da sfondo ai suoi capolavori.

Grazie all’osservazione di riproduzioni fotografiche e passeggiando lungo i sentieri immersi nel verde che attraversano il Bene del FAI, il pubblico potrà scoprire quanto realistici siano i paesaggi raffigurati nelle opere del grande maestro.

In Lazio

In Lazio, la visita al Parco Villa Gregoriana a Tivoli (RM) sarà occasione per conoscere la storia e le caratteristiche di questo paesaggio unico e per godere di splendidi panorami. Alle ore 10.30 è in programma la “Visita con il Direttore” Giorgia Montesano, incentrata sulla storia del sito e sul restauro realizzato dal FAI, in un percorso ricco di suggestioni tra grotte, cascate e resti di antica memoria.

Alle ore 11.30 sarà la volta de “Il giardiniere racconta“, passeggiata a cura dei giardinieri che si prendono cura del Parco, in cui se ne narrerà l’evoluzione dall’Ottocento a oggi, con un approfondimento specifico sulle conseguenze provocate dai cambiamenti climatici sul fragile equilibrio della Valle dell’Inferno e sull’importanza della manutenzione e della cura delle numerose specie lì presenti.

Alle ore 15, con la visita “La società delle piante: organismi in connessione” lo sguardo verrà rivolto alle piante: novanta minuti per rimanere incantati dalla loro bellezza e sorpresi dalle loro capacità e dalla loro cosiddetta “intelligenza”.

Al termine della visita, a ogni partecipante verrà affidato un seme di una pianta del bosco con la promessa, una volta germogliata, di riportarla a Villa Gregoriana.

In campania

festa del panorama 8

In Campania, i protagonisti saranno la Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA) e i bellissimi panorami che vi si godono, che si potranno apprezzare grazie a trekking guidati ed esplorazioni dello specchio di mare antistante il Bene del FAI, che fa parte dell’Area Marina Protetta “Punta Campanella”.

Alle ore 9, presso l’Atelier d’arte con bar di Franco Cioffi nella piazzetta di Nerano il pubblico verrà introdotto all’osservazione del paesaggio della Baia, per poi immergersi nella natura lungo il sentiero che conduce al sito.

Sempre alle ore 9, passeggiata artistica a cura di Alba Fagnano con soste per immortalare i diversi panorami, che terminerà con un tuffo in mare. Dalle ore 9.30 alle 12.30 trekking “Paesaggi Smarriti?” a cura dell’architetto paesaggista Giulia de Angelis, Vice Presidente Nazionale AIAPP, per esplorare il territorio intorno a Massa Lubrense; si visiterà anche l’agrumeto dell’azienda agricola Rita Ruocco, dove si coltivano il germoplasma del limone IGP di Sorrento e altri agrumi.

Alle ore 10.30 e 12 visita al paesaggio rurale di Ieranto, guidati dal custode Paolo Cacace. Alle ore 10.30 e 13.30 esplorazioni marine in kayak, per conoscere la Baia dal mare e approfondire il lavoro di conservazione ambientale in compagnia dei biologi marini e delle guide kayak di MAREA Outdoors.

Per finire, alle ore 16.30 prenderà il via il “Trekking al tramonto” sui versanti del Monte San Costanzo, che consentirà di godere di un panorama a 360° sui golfi di Napoli e Salerno.

In Sicilia

giornata del panorama 6

Infine, in Sicilia, dalle ore 17 alle 20 al Giardino della Kolymbethra nella Valle dei Templi di Agrigento saranno proposti laboratori di fotografia per grandi e piccini. Attraverso l’obiettivo della macchina fotografica, i visitatori verranno condotti alla ricerca degli scorci più suggestivi di quella che fu la “piscina sacra” degli dèi nell’ora più romantica della giornata: il tramonto.

Il workshop fotografico sarà a cura di Danilo Sguali, fotografo professionista che ha girato il mondo con la sua reflex.

Da lui guidato, il pubblico andrà alla scoperta degli elementi caratteristici del paesaggio della Kolymbethra, perfetto esempio di giardino del Mediterraneo, in cui la macchia in asciutto si fonde con quella irrigua, ai piedi del Tempio dei Dioscuri.

Calendario Eventi nei Beni del FAI 2023

Il calendario “Eventi nei Beni del FAI 2023” è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo dei main sponsor BNP Paribas Cardif e Citroen, per il primo anno sostenitori del progetto; di Pirelli, accanto al FAI dal 2006, che rinnova per l’undicesimo anno la sua storica vicinanza all’iniziativa, e di Delicius che conferma per il terzo anno il suo sostegno al progetto.

Per altri consigli di viaggio leggi il blog.

Summary
FAI domenica 10 settembre giornata del panorama: tante attività culturali e ricreative alla scoperta di 13 affascinanti paesaggi italiani
Article Name
FAI domenica 10 settembre giornata del panorama: tante attività culturali e ricreative alla scoperta di 13 affascinanti paesaggi italiani
Description
Ecco il calendario eventi per la giornata del panorama 2023 suddivisi per regione. Che splendida l'Italia!
Author
Publisher Name
I Love Visit Italy
Publisher Logo

Commenta questo post

Related posts

Il fashion brand MRZ vince il Penelope prize al “Who is on next?” di AltaRoma 2018

Pamela Reale

Video Milano Fashion Week settembre 2018: backstage, sfilate, brand in passerella per la stagione P/E 2019

Pamela Reale

Bim Bum Bam e “La Macchina del Tempo”: il Festival ’80 – ’90 a Marina di Carrara

Pamela Reale

Questo sito usa i cookies per migliorare la tua esperienza. Pensiamo tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi negarne il consenso. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy